giubbotto peuterey uomo estivo elettorali e le prospettive future a Castiglion Fiorentino

peuterey parka donna elettorali e le prospettive future a Castiglion Fiorentino

Cari Castiglionesi, arriva un momento in cui è giusto fare chiarezza. Sia riguardo alla mia posizione pre candidature, che alla mia opinione, personale, del panorama elettorale che ci troviamo di fronte.

Stante l lavoro svolto dall Rossano Gallorini al riguardo, c stato un tempo in cui ho perlomeno valutato l di appoggiare una sua candidatura, anche per completare un appena iniziata: dopo il deciso NO alla centrale, dovevano seguire tanti SI a sviluppi alternativi del territorio. Ma una mia decisione al riguardo non è mai arrivata, per tutto il tempo in cui ho saputo del tentativo di un PD dilaniato dall e dentro al quale continuavano ad aggirarsi i soliti noti, cioè tutti coloro che hanno malamente amministrato questo Comune portandolo all dissesto, e con l di ritornare ai lustri di un tempo. Non solo le sorti del PD non erano affar mio, ma soprattutto ho sempre sostenuto l che la politica vera la fanno i cittadini e non le tessere di partito. Ho quindi semplicemente aspettato per vedere quali nomi sarebbero usciti dal cilindro. Guardo ora quei nomi, dall così come sempre dall ho seguito l vicenda. Mi stupisco di come abbiano fatto, e con quale alchimia, a confluire in una lista che vede Luigi Bittoni quale candidato Sindaco. E devo dire che quei nomi, per la gran parte, non mi piacciono o non mi convincono affatto. In verità mi sento molto preoccupata per le sorti future di questo Comune se quella lista dovesse aggiudicarsi Palazzo San Michele. Una lista che si auto dichiara (v. articoli di stampa), costruita all minuto, sulla figura di un candidato a Sindaco,
giubbotto peuterey uomo estivo elettorali e le prospettive future a Castiglion Fiorentino
Luigi Bittoni, che fino a poche ore prima della chiusura delle liste neppure pensava di fare il candidato.

Non mi piace nulla di questa vicenda, di questa storia e della lista presentata dal centro sinistra, a partire dagli interpreti/candidati: nuovi o semi usati sulla carta, ma in buona parte con un trascorso di vicinanze politiche o personali ormai note a tutti.

Il risultato, poi, è evidente. Un candidato sindaco che, ad esempio mi si corregga se sbaglio non dice nulla, nel suo programma elettorale, circa la riconversione Sadam e la centrale a biomasse. Non manifesta la sua contrarietà all e durante le interviste pubbliche dichiara che sarebbe pronto, qualora eletto, ad accogliere le imprese che vogliano insediarsi nel nostro territorio. Frase che non dice nulla di per sé, ma che è invero molto pericolosa; che fa addensare minacciose nubi sul futuro della riconversione e che agli addetti ai lavori dice più di quanto sembri !!

Ed ecco che mille domande salgono alla mente: ma allora chi ha fatto davvero il programma elettorale? Su quali basi e presupposti noti e meno noti, se non quelli del programma elettorale, si sono scelti i candidati? Cosa ha spinto i candidati stessi ad accettare una candidatura? Da chi sono guidati (o diretti) i candidati e da chi sono pilotate le azioni per il futuro? Credo che, ahimè,
giubbotto peuterey uomo estivo elettorali e le prospettive future a Castiglion Fiorentino
ognuno di noi abbia le risposte non sono né belle né rassicuranti per il futuro di Castiglioni e dei suoi cittadini!