peuterey sambo La lussazione sterno claveare

giaccone woolrich donna La lussazione sterno claveare

La lussazione sterno claveare (LSC) è stata descritta per la prima volta nel 1824 da Sir Astley Cooper. Con questo termine si vuole intendere lo spostamento della clavicola dalla sua posizione rispetto al normale rapporto anatomico che stabilisce con lo sterno. E’ una patologia abbastanza rara. Le statistiche riportano il 3% di tutte le lussazioni della spalla e soltanto l’1% di tutte le lussazioni

L’articolazione sterno claveare fa parte delle cinque articolazione della spalla e consente alla clavicola il movimento in quasi tutti i piani. Favorisce e concorre, inoltre, alla escursione articolare di 360 del braccio.

La lussazione sterno claveare (LSC) stata descritta per la prima volta nel 1824 da Sir Astley Cooper. Con questo termine si vuole intendere lo spostamento della clavicola dalla sua posizione rispetto al normale rapporto anatomico che stabilisce con lo sterno.

E’ una patologia abbastanza rara e questo ha reso pi difficile acquisire sufficiente esperienza per procedere ad uno studio fisiopatologico accurato indirizzato ad affinare e migliorare la scelta e la proposta terapeutica. Purtroppo anche gli studi anatomici e biomeccanici non sono numerosi con ragionevole ricaduta sul criterio con cui il Chirurgo della Spalla affronta tale problema. 1).

Fig. 1 Articolazione sterno claveare

E’ situata nella zona centrale del petto, nella parte superiore dello sterno. Questa articolazione riveste un ruolo importante poich collega l’arto superiore al resto del corpo contribuendo, insieme all’articolazione virtuale scapolo toracica, a sostenere le ossa delle braccia e delle spalle allo scheletro verticale.

considerata, per lo pi come enartrosi o articolazione doppia perch si realizza con il manubrio sternale e la prima costola consentendo il movimento in quasi tutti i piani.

In realt solo una piccola parte dell’estremit mediale della clavicola si collega effettivamente allo sterno e per l’esattezza corrisponde a meno della met (Fig. 2).

Fig. 2

Se il rapporto anatomico tra le due parti ossee fosse legato solo a questo, l’articolazione sarebbe alquanto inastabile. A rafforzare la solidit e la tenuta dell’articolazione, ci pensano tre legamenti e un disco intrarticolare (Fig. 3).

Legamento sterno claveare anteriore e posteriore (LSCA e LSCP), i fasci di fibre collegano i due capi ossei (clavicola e sterno) tra loro attraverso questi due legamenti. 4).

Fig. 4

L’area di contatto tra la clavicola e lo sterno relativamente poco profonda. A vicariare questo scadente rapporto anatomico, provvedono i legamenti circostanti che avvolgono l’articolazione. Infatti, la lussazione dell’articolazione sterno claveare alquanto rara, le statistiche riportano il 3% di tutte le lussazioni della spalla e soltanto l’1% di tutte le lussazioni.

In letteratura non sono riportate rilevanti differenze di sesso.

Sono maggiormente esposte le persone a rischio di eventi traumatici come gli sportivi, gli atleti e lavoratori addetti a mansioni specifiche.

La dislocazione pu essere incompleta (o sublussazione) e completa; quest’ultima si verifica quando l’estremit mediale della clavicola fuoriesce totalmente dalla sua sede anatomica.

CLASSIFICAZIONE IN BASE AL GRADO DI LUSSAZIONE E ALLA SEDE

A) Distorsioni lievi o sublussazioni sono associate ad una lieve o moderata instabilit dell’articolazione e, solitamente, il paziente riferisce solo dolore e gonfiore localizzato.

B) Lussazioni complete possono essere anteriori o posteriori; si manifestano con una deformit palpabile e osservabile in corrispondenza dell’articolazione e sono associate a dolore pi o meno intenso.

La Lussazione Sterno Claveare Anteriore (Fig. 5) si verifica quando l’estremit mediale della clavicola viene spostata in avanti, verso l’esterno del torace, rispetto alla sua normale posizione; pi frequente rispetto a quella posteriore poich il LSCA pi debole rispetto al LSCP. Nel giovane pu verificarsi anche senza un trauma efficace, e ci viene attribuito alla maggiore lassit legamentosa presente in questa fascia d’et Le lussazioni anteriori sono pi frequenti di quelle posteriori 20:1

La Lussazione Sterno Claveare Posteriore (Fig. 6) si verifica quando la clavicola viene spostata posteriormente all’indietro nel torace per cui viene definita anche retro sternale; nonostante sia meno frequente, pi a rischio di complicazioni poich pu entrare in conflitto con la trachea, l’esofago, i grandi vasi (arteria carotide comune, vasi succlavi), il plesso brachiale, il dotto toracico e i polmoni che sono adiacenti. In questi casi pu essere associata ad altri sintomi:
peuterey sambo La lussazione sterno claveare