di reclusione ai nove imputati

Vendita di capi contraffatti: trent di reclusione ai nove imputatiArriva il verdetto nel processo nato dall’inchiesta della guardia di finanza che nel 2009 “smascherò” noti imprenditori leccesi. A distanza di sette anni dall dell svolta dalla Guardia di finanza, ieri arrivato il verdetto per i nove imputati accusati a vario titolo di ricettazione e introduzione sul territorio dello Stato e commercio di prodotti con segni falsi. Ed un verdetto di colpevolezza, con pene che sfiorano i trent di reclusione, quello emesso ieri dalla seconda sezione penale del Tribunale di Lecce (composta dal presidente Roberto Tanisi e dai giudici Silvia Saracino e Fabrizio Malagnino), in linea alle richieste del pubblico peuterey sito ufficiale ministero Massimiliano Carducci.

Le condanne pi peuterey bambino alte, a sei anni e un mese e a sei anni, sono state inflitte rispettivamente a Salvatore Mazzotta, 54 anni, di Carmiano, e a Francesco Mungelli, 38, di Lecce, finiti al banco degli imputati per aver gestito l illecita piumino peuterey e messo in vetrina e sugli scaffali dei loro negozi, molto frequentati nel capoluogo salentino, grandi quantit di merce con le etichette di note case di giacconi peuterey moda, come Burberry, Gucci, Guru e Peuterey, che erano tra le parte civili al processo (rappresentate tra gli altri dagli avvocati Davide Pastore, Roberta Castrignan Angelica Angelini).

R: Vendita di capi contraffatti: trent di reclusione ai nove imputati Non capisco il perch si debba pubblicare il nome degli avvocati.