peuterey outlet roma crescono dipendenti e fatturato

giacche invernali peuterey crescono dipendenti e fatturato

LUCCA. Domenica 15 il Corriere della Sera è andato in edicola presentando nelle sue pagine un solo inserzionista pubblicitario, un’azienda che ha acquistato tutti gli spazi pubblicitari del quotidiano milanese, dalla prima all’ultima pagina. Un’operazione forse senza precedenti per preparare l’apertura, nella metropoli lombarda, di un punto vendita in via della Spiga. L’azienda che ha scelto questa strategia di marketing è lucchese, o meglio di Badia Pozzeveri: si tratta della G che sulle pagine del foglio milanese si è presentata con il suo marchio Peuterey, che firma capi di abbigliamento prestigiosi, di qualità e di tendenza. E che opera a stretto contatto con un’azienda, la D che promuove i marchi Dekker e Kejo. Ormai conosciuti in tutta Italia e in buona parte del mondo. Una scelta vincente, almeno a giudicare dalla crescita costante delle aziende, che oggi contano circa 200 dipendenti (buona parte dei quali è impegnata nei settori della ricerca e del marketing) con un fatturato complessivo che si aggira intorno ai 130 milioni di euro. Il merito è delle idee, del coraggio, della lungimiranza di un gruppo di imprenditori che ha puntato prima sulla qualità del prodotto (i giacconi da neve GeoSpirit) resistendo e anzi affermandosi nel momento in cui c’è stato il boom della grande distribuzione organizzata anche nel campo dell’articolo sportivo. E che poi ha privilegiato un progetto a sostegno dei suoi prodotti, arrivando a quattro marchi e a sette collezioni, invidiate e copiate al punto tale che la società è stata costretta ad avviare oltre cento contenziosi. E’ nei laboratori di via Biagioni che nascono i capi diffusi sul mercato non solo con il marchio di partenza, appunto GeoSpirit, ma anche con Peuterey,
peuterey outlet roma crescono dipendenti e fatturato
Kejo e Dekker, l’ultimo nato. Giacconi, maglieria, pantaloni, piumini, un insieme di capi che possono essere ricercati e chic, di gran classe, ma anche pratici e adeguati alle persone sempre in movimento. Qui si elaborano le idee, i progetti, qui si realizzano i modelli, qui nasce il marketing e la promozione. Le pubblicità dei prodotti compaiono su tutte le più importanti riviste di moda, anche all’estero, dove l’azienda ha avuto una crescita quantitativa considerevole. I capi delle collezioni Peuterey e degli altri marchi non sono alla portata di tutte le tasche, si inseriscono nella fascia di prezzo medio alta. Ma l’interesse resta elevato. La produzione si sviluppa in Italia e all’estero. Per garantire la stessa qualità del prodotto, la società osserva tre regole scrupolose: i laboratori vengono fatti lavorare sui modelli dell’azienda; sul posto viene inviato personale di fiducia che controlla la qualità della produzione; il materiale utilizzato arriva dal nostro paese. Oltre ai giacconi e una linea per ragazze e bambini di Peuterey,
peuterey outlet roma crescono dipendenti e fatturato