peuterey shop on line contro il mal di mare prudenza farmaci e niente alcol

peuterey giacca donna contro il mal di mare prudenza farmaci e niente alcol

E se la scoperta dell’ America non fosse andata proprio come racconta la storia? L’ipotesi certamente stravagante, ma potrebbe anche essere accaduto che il marinaio a bordo della Pinta, abbia gridato la famosissima frase: Terra, terra , avvertendo le altre due Caravelle (Cristoforo Colombo era sulla Santa Maria), perch in preda ad un un terribile mal di mare e non vedeva l’ora di sbarcare dopo un viaggio cos lungo e faticoso. In realt il mal di mare colpisce tutti. E’, per cos dire, un fastidio democratico.

Pu rendere difficile la vita all’armatore di un megayacht o quella di un pescatore che passa giorni e giorni in mare, o la gita di un navigante della domenica. Molti, per , scambiano l’effetto con la causa. Il mal di mare si manifesta con disturbi grastrici, a volte davvero fastidiosi, al punto da far desiderare a chi, appoggiato penzoloni sulla battagliola della barca, vorrebbe tanto mettersi una pietra al collo e farla finita. L’origine del mal di mare dipende per dall’orecchio e, in particolare, da quelle piccole, piccolissime strutture dell’orecchio interno a cui madre natura ha affidato il nostro equilibrio.

A spiegarlo il professor Roberto Filipo, ordinario di otorinolaringoiatria all’ universit La Sapienza e direttore del reparto al Policlinico Umberto Primo: E’ vero il mal di mare dipende dall’orecchio e dalla perdita dell’equilibrio, ricordiamo che in barca, in aereo, in auto viviamo in una dimensione a noi non propria, tuttavia non bisogna neanche pensare che non vi siano rimedi. Se ad una persona piace andar per mare l’abitudine il primo antidoto, si pu cominciare con piccoli tragitti e via via allungare il periodo di navigazione. Il pregio dell’essere umano che si adatta a tutto .

Gi , e se non si addatta? Se non si adatta vi sono dei rimedi, anche farmacologici, ma ancora pi importanti sono alcune regole di comportamento e di buon senso. Ad esempio, intraprendere la navigazione dopo aver mangiato troppo gustando cibi pesanti o comunque irritanti sbagliato. Un tragico errore anche abusare dell’alcol. L’alcol significa una condanna definitiva al mal di mare .

Quali sono i rimedi farmacologici? Sono le pastiglie o i cerotti che abbassano la soglia di percezione,
peuterey shop on line contro il mal di mare prudenza farmaci e niente alcol
se una persona sa di soffrire di mal di mare pu assumerli prima di imbarcarsi, ma deve anche sapere che questi farmarci provocano sonnolenza e quindi una gita di piacere diventa una gita dormiente o quasi. Tuttavia va anche detto che se si stati affetti da una patologia dell’orecchio, sia essa temporanea o cronica, meglio rinunciare ed aspettare, a terra, che la cura abbia avuto effetto>.

Poniamo che una persona, pur avendo seguito le regole del buon senso venga colpita dal mal di mare a causa delle cattive condizioni metereologiche, che accade? Accade che che la prima manifestazione quella emetica, ovvero il vomito, ma l’aspetto che deve preoccupare di pi che il soggetto diventa pallido, suda freddo anche se fuori ci sono quaranta gradi e soprattutto si disidrata. Chiudere gli occhi per evitare la visione ballerina dell’orizzonte serve a poco La posizione ideale quella distesa, all’interno dell’imbarcazione .

Professore, ma si rende conto? Lei sa bene che quando uno colpito dal mal di mare vorrebbe buttarsi in acqua anche se vi fossero degli squali. Lo so, certo, ma la posizione idelale resta quella distesa, il soggetto deve essere coperto ed in queste condizioni sar pi facile per i farmaci antiemetici o quelli che diminuiscono il disturbo vagale avere effetto. Essi, per , non dovrebbero essere somministrati per via orale, altrimenti verrebbero espulsi al primo conato. Meglio sarebbe, per via intramuscolare o supposte .

Supposte? A tortura si aggiunge tortura. Capisco, ma l’unico modo affinch il mal di mare si attenui e ci rende possibile anche l’idratazione, in altre parole il soggetto deve bere>.

Fin qu i consigli del medico, ma deve essere responsabilit di chi governa una barca di qualsiai tipo assicurarsi che gli ospiti siano in buone condizioni e non avventuransi in mare dopo una scorpacciata. Inoltre sempre consigliabile prevedere un tragitto breve per poi allungare la rotta soprattutto se a bordo ci sono bambini. Il mal di mare passa, come passano tutte le cose, ma perch rovinarsi una giornata o una crociera lunga o breve che sia a causa della pardita dell’equilibrio e soprattutto del buon senso. In ogni caso, se si dovessero verificare vere emergenze, basta chiamare il 1530, numero della Guardia Costiera. anche se non piacevole tornare a casa su una motovedetta.
peuterey shop on line contro il mal di mare prudenza farmaci e niente alcol