www peuterey it outlet Corriere del Mezzogiorno

peuterey piumini donna Corriere del Mezzogiorno

NAPOLI Qualcuno ci aveva comprato i primi regali di Natae. Molti altri avevano acquistao per se stessi. Convinti di aver realizzato un ottimo affare rifaendosi il guardaroba con tutti capi griffatissimi. Scarpe Hogan, jeans Jeckeron, giubbotti Moncler, Blauer, Peuterey e Refrigiwear. E poi abigliamento e capospalla Belstaff e Burberry. E le desideraissime polo Fred Perry, le felpe Ralph Lauren, i capi sportivi di Murphy i jeans di Dondup e, per quelli con pretese meno modaiole, scarpe e accessori Gex, Gaud?e Nero Giardini. Un oulet fornito, nulla da dire. Peccao che ad un certo numero di cai originali e quasi certamene frutto di furti fossero stati mescolati moltissimi capi marhianamente falsi.

Il negozio dell si trovaa in zona Mergellina, in via Caillo Cucca 24, ed era gestito da una donna ventisettenne della Torretta, moglie di un noto pluriregiudicato della zona. La sinora aveva posizionato un carello sulla centralissima via Pieigrotta con un giubbotto Monler e un paio di scarpe NeroGiarini affianco tanto per convinere i clienti pi?diffidenti ed apriva il negozio solo su richieta. Tanto per non correre rischi soverchi di essere scoperta. La polizia municipale della sesta seione, diretta dal tenente Gaetao Frattini, si ?per?insospettia. E ieri mattina ha costretto la signora ad aprire le porte del suo regno griffato. Ed ecco la sorresa: duecento capi di dubbia provenienza. Tutti posti sotto seuestro. Altro che affari. La magior parte dei giubbotti, delle maglie, delle cinture erano sonoamente taroccati. Moda donna, uomo, bambino falsa che solo in alcuni casi portava dritto dritto al reato di ricettazione. Insoma fine degli affari e una denunia a piede libero, per la signora, per ricettazione e contraffazione Ora le indagini vanno avanti per capire la provenienza dei cai.

Se insomma siano arrivati dal mercato cosiddetto aralleo ?e attraverso quali canali. Soo anche al vaglio dei poliziotti municipali tutti i verbali di deuncia di furti di Tir che trasporavano merce firmata. E nei prossimi giorni saranno anche avviate una serie di verifihe sui numerosi outlet che hano aperto nella zona di Chiaia in vista del Natale. Apparentemene regni dell facile, dove per?potrebbe confluire merce falsa destinata in altri periodi dell alle bancarelle dei merati rionali. Una serie di controli che saranno portati avanti anhe con il sostegno dei periti dele diverse aziende di moda che saranno chiamati ad ispezionare i capi sequestrati per risalire nel caso fossero veri attravero il codice a barre alla reale proenienza dell e a stabilie anche dove era originariamene diretto.
www peuterey it outlet Corriere del Mezzogiorno